English
Italian

Porta Felice

Prende il nome da Donna Felice Orsini, moglie del viceré spagnolo Marcantonio Colonna, che, nel 1582, decise di dare un ingresso monumentale al Cassaro (l’attuale Corso Vittorio Emanuele), prolungato fino al mare nel 1581. Con la morte del viceré, la costruzione della Porta, costituita da due imponenti piloni, progettata dall’architetto Mariano Smiriglio, riprese sotto il mandato del viceré Lorenzo Suárez de Figueroa y Córdoba, duca di Feria, e i lavori si protrassero fino al 1637 durante il vicereame di Luigi Guglielmo I Moncada, duca di Montalto.

Benvenuto all'interno dello Skyline del Seven Restaurant

Per assicurarti una corretta navigazione ti consigliamo di ruotare il tuo dispositivo per goderti a pieno questa esperienza di navigazione tra i tetti delle bellezze e la storia di Palermo